Impariamo a imparare: lo scienziato e gli esperimenti...

In questa breve presentazione di otto immagini, dedicata ai più piccini, si scopre il compito della scienza: preservare il Mondo. Di seguito la biografia della curatrice, Assunta Marotti, e gli intenti di questo blog...







Chi sono 

Sono una ex docente con la passione e il vivo interesse per i laboratori scientifici nelle scuole di tutti gli ordini e gradi: infatti nel nostro paese le scienze, in particolare la chimica, la fisica e la biologia, vengono viste come meno importanti della matematica oppure, peggio, vengono insegnate solo “sulla carta” come se si trattasse di un qualcosa di astratto e non del Mondo che ci circonda, vuoi anche per la scarsità di risorse che tutti i Governi hanno sempre destinato alla scuola, in particolare quella pubblica dove ho maturato un'esperienza di quasi trent'anni.
L'INTENTO DEL BLOG
Con questo blog voglio spiegare a grandi e piccini le istruzioni per eseguire gli esperimenti, ma voglio anche fornire il mio punto di vista didattico su come insegnare le scienze ai ragazzi, un punto di vista tanto empirico quanto basato sulla semplicità, e voglio anche trattare argomenti e sperimentazioni ancora poco conosciuti sul web. 
E per fare questo non servono solo attrezzature scientifiche professionali, che pure compariranno tra queste pagine virtuali, ma anche materiale di facile reperibilità, come ad esempio una siringa, un pezzo di spago, dei tubicini di gomma, dei petali di fiori rossi, un imbuto ecc.
Le tematiche che il blog tratterà saranno varie, dagli esperimenti matematici a quelli scientifici, fino ai progetti interdisciplinari che la sottoscritta ha portato avanti, come il “teatro scientifico”, che  consiste nel redigere dei copioni basati sulle vite dei più famosi scienziati, e ovviamente parte integrante di questi copioni sono gli esperimenti, che da relegati in polverosi laboratori passano al centro dei riflettori, sul palco!

E spero così di continuare a dare anche via web un importante, seppur modesto, contributo alla scienza, alla brama di sapere dei giovani, ma soprattutto insegnare loro che il fine primo della ricerca e della scienza non deve essere la ricchezza e il potere, quel potere che ha falciato le vite di tanti scienziati colpevoli solo di una scoperta che doveva restare segreta, ma la salvaguardia del pianeta e il benessere dell'umanità, come spiegato nella presentazione in powerpoint allegata a questo post.

Assunta Marotti, 
docente in pensione e blogger

2 commenti:

  1. complimenti!!!un blog davvero interessante

    RispondiElimina
  2. Non ho ancora navigato nel tuo blog, ma le premesse sono molto interessanti! Ti ringrazio per questo prezioso lavoro di documentazione e di condivisione della tua trentennale esperienza e della passione che ti anima anche se non entri più in classe (o in laboratorio) tutte le mattine. Sono sicura che troverò ottimi spunti didattici grazie al tuo impegno.

    RispondiElimina

AGGIUNGI UN COMMENTO